Il Preside

Dal 1° settembre 2021, il Prof. Mons. Philippe Bordeyne è Preside del Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II.

Nato a Parigi il 21 dicembre 1959, è stato ordinato sacerdote della Diocesi di Nanterre nel 1988. E’ inoltre canonico della Cattedrale di Notre-Dame di Parigi.

Dal 1981 al 1983 ha svolto il servizio civile come insegnante al Lycée Sainte-Jeanne-d’Arc de N’Kongsamba in Camerun, mentre nella Diocesi di Nanterre è stato cappellano in collegi, licei e scuole superiori, delegato per la pastorale della famiglia e la vita dal 2001 al 2006 e responsabile della preparazione al matrimonio dal 2001 al 2011.

Nel 1981 si è diplomato all’ H.E.C. (Hautes Etudes Commerciales, Parigi) e al Programma internazionale di Management (London Business School e New York University). Ha seguito gli studi filosofici e teologici all’Institut catholique de Paris, ottenendo nel 2001 un Dottorato congiunto in Teologia (Institut Catholique de Paris) e Storia delle religioni e antropologia religiosa (Université Paris IV-Sorbone)

Ha insegnato per oltre vent’anni Teologia morale all’Institut catholique de Paris, dove è stato professore ordinario dal 2002, direttore del secondo ciclo di Teologia biblica e sistematica dal 2002 al 2006, decano della Facoltà di teologia e scienze religiose dal 2006 al 2011 e Rettore dal 2011 al 2021. E’ stato presidente della Federazione delle cinque università cattoliche francesi, nonché membro del Comitato consultivo per l’istruzione superiore privata del Ministero dell’Università e della ricerca della Repubblica Francese.

Membro del Comitato misto cattolico-protestante dal 2013 al 2019, ha partecipato come esperto al Sinodo dei vescovi sulla famiglia del 2015 e a quello sui giovani del 2018.

Tra le sue opere L’homme et son angoisse. La théologie morale de « Gaudium et spes » (2004), Éthique du mariage: la vocation sociale de l’amour (2010), Répondre à l’inquiétude de la famille humaine (2014), Divorcés remariés: ce qui change avec François, scritto con Juan Carlos Scannone nel 2017, e – in italiano – Portare la legge a compimento. Amoris Laetitia sulle situazioni matrimoniali fragili, pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana nel 2018. E’ membro del Comitato scientifico della rivista Studia Moralia di Roma.

Principali aree di ricerca:

  • Teologia morale e pastorale del matrimonio e della famiglia. La svolta sociale della morale sessuale e familiare, le pratiche cristiane come risorse per le famiglie, il pluralismo morale e l’universalità dell’amore, la coscienza e il discernimento, le dinamiche familiari ed ecclesiali nell’accompagnamento delle differenze e dei fallimenti.
  • Teologia morale e interdisciplinarità. Il contributo della liturgia alla formazione del soggetto morale, la fragilità e l’empowerment, le pratiche di riconoscimento e di costruzione delle identità, le virtù e l’apprendimento nel tempo, la storicità e l’inculturazione nella moralità.
  • Interpretazione teologica del Concilio Vaticano II e dei processi di sinodalità. Storia del Concilio Vaticano II e della sua ricezione in diverse aree culturali, espressione del sensus fidei fidelium nelle pratiche sinodali, ecclesiologia e morale alla luce della Gaudium et spes.

 

Per consultare la bibliografia completa del prof. Bordeyne:

https://catholicethics.com/ethicists/philippe-bordeyne/