Aiuto allo Studio

Ogni anno, il Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia concede borse di studio consistenti in vitto e alloggio.
Le domande devono essere presentate dal Vescovo ordinario della Diocesi di provenienza del candidato (e vidimate dal Nunzio Apostolico del Paese, casomai il candidato sia un laico) e devono essere indirizzate al Preside del Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II, Mons. Pierangelo Sequeri (Piazza San Giovanni in Laterano, 4 – 00120 Città del Vaticano).

In ogni domanda, si deve specificare:

* Nome e cognome del candidato;
* Breve presentazione dello stesso;
* Ciclo prescelto (master/licenza/dottorato/…);
* Numero di anni per cui si richiede la borsa;
* Prospettive di impegno dello studente nella Diocesi una volta terminati gli studi.

Insieme alla domanda, si deve allegare la seguente documentazione:

– Curriculum Vitae del candidato
– Fotocopia del Passaporto.
– Fotocopie dei documenti comprovanti gli studi compiuti (diploma di scuola media superiore, eventuali titoli universitari…)

La documentazione si deve inviare via posta ordinaria e, possibilmente, anticipata via e-mail (seginternaz@istitutogp2.it) oppure via fax al numero +39-06-69886103.
La domanda, corredata da tutti i suddetti documenti, deve pervenire inderogabilmente entro il 31 gennaio dell’anno in cui si intende frequentare (es. entro il 31 gennaio 2018 per domande relative all’Anno Accademico 2018-2019).
Non si prenderanno in considerazione le domande pervenute dopo la scadenza del termine o con documentazione incompleta.
L’esito della domanda sarà comunicato direttamente dal Preside dell’Istituto all’inizio del successivo mese di Aprile, con lettera indirizzata all’Autorità ecclesiastica che ha presentato il candidato.