Borse di Studio

Licenza e Dottorato in Teologia / Scienze del Matrimonio e della Famiglia

Il Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia, grazie al contributo di alcuni benefattori disposti a sostenerne l’attività accademica e di formazione, offre la possibilità di richiedere un aiuto economico nella forma di borsa di studio o assegno di studio. Tali benefici saranno assegnati secondo i requisiti seguenti:

  • Religiose impegnate nel proprio Paese nel servizio pastorale e sociale indispensabile per raggiungere le famiglie e per la promozione delle donne tra la formazione e l’insegnamento;
  • Presbiteri con studi pregressi in discipline non teologiche quali economia, psicologia, scienze dell’educazione, scienze umane e sociali…, nella prospettiva di incoraggiare un approccio interdisciplinare nella Teologia del matrimonio e della famiglia;
  • Laiche, laici e coppie di coniugi, che desiderano ricevere una formazione di alto livello per il servizio della Chiesa nell’ambito del matrimonio e della famiglia.

__________________

Le domande di beneficio dovranno essere presentate dall’Ordinario del candidato (Vescovo ordinario della Diocesi di provenienza oppure Superiore del proprio Istituto Religioso) e devono essere indirizzate al Preside del Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II, Mons. Philippe Bordeyne (Piazza San Giovanni in Laterano, 4 – 00120 Città del Vaticano).

Tale lettera di richiesta dovrà contenere le seguenti informazioni:

  1. Nome e cognome del candidato
  2. Breve presentazione dello stesso
  3. Ciclo prescelto (licenza/dottorato)
  4. Numero di anni per cui si richiede la borsa
  5. Prospettive di impegno dello studente una volta terminati gli studi

Insieme alla domanda, si deve allegare la seguente documentazione:

  1. Curriculum Vitae del candidato (con le lingue conosciute)
  2. Fotocopia del Passaporto.
  3. Fotocopie dei documenti comprovanti gli studi compiuti (diploma di scuola media superiore, baccalaureato o licenza in teologia, altri diplomi)
  4. Lettera di motivazione del candidato
  5. Certificazione della conoscenza della lingua italiana (all’inizio dell’anno accademico è richiesto il liv. B2)

La documentazione si deve inviare via posta ordinaria e, possibilmente, anticipata tramite e-mail all’indirizzo: seginternaz@istitutogp2.it

La domanda, corredata da tutti i suddetti documenti, deve pervenire inderogabilmente entro il 31 aprile 2022 per domande relative all’Anno Accademico 2022-2023.

Non saranno prese in considerazione le domande pervenute dopo la scadenza del termine o con documentazione incompleta.

L’esito della domanda sarà comunicato direttamente dal Preside dell’Istituto entro il mese di giugno, con lettera indirizzata all’Autorità ecclesiastica che ha presentato il candidato.