ll ruolo dell’Intelligenza Artificiale nella ricerca universitaria

Affronterà il ruolo dell’Intelligenza Artificiale nella ricerca universitaria e vedrà tra i suoi relatori il direttore degli studi dell’Istituto Jp2, il primo convegno dall’Asuipro, l’Associazione degli Studenti delle Università e Istituzioni Pontificie.

Il convegno – dal titolo Il ruolo dell’I.A. nella ricerca universitaria – è in programma per lunedì 13 maggio alle 17 alla Pontificia Università Gregoriana.

L’iniziativa inaugura la “ristrutturazione” dell’associazione ed è rivolto in modo particolare a tutti gli studenti delle Università ed Istituzioni pontificie presenti a Roma.

Desiderando affrontare una tematica di grande attualità e discussione, sia nel mondo civile quanto ecclesiastico, il convegno propone una riflessione su quale importanza ricopre (con le sue potenzialità e i suoi rischi) l’intelligenza artificiale nel processo di ricerca universitaria.

Durante l’incontro si avrà la possibilità di affrontare, con illustri ospiti, la tematica dai diversi punti di vista, che quotidianamente offrono le diverse facoltà pontificie: dalla filosofia alla teologia, dalla pedagogia alla conservazione del patrimonio culturale. Vincenzo Rosito, direttore degli studi del Jp2, parlerà sul tema L’interdisciplinarietà a servizio dell’innovazione didattica.

PROGRAMMA

Saluti istituzionali
Paul Tighe, Segretario del Dicastero della Cultura ed Educazione

Interventi

Alberto Carrara, Introduzione generale alla tematica trattata da un punto di vista filosofico-teologico
Marco Staffolani, Creatività tra I.A. e teologia fondamentale
Domenico Maria Benoci, L’ I.A. nella ricerca archeologica e nella conservazione del patrimonio culturale
Maria Antonia Chinello, La comunicazione al tempo dell’I.A.
Vincenzo Rosito, L’interdisciplinarietà a servizio dell’innovazione didattica
Massimiliano Padula, Il legame tra educazione ed I.A.
Francesco Giorgianni, Impatti giuridici dell’uso dell’I.A. e proprietà intellettuale

scarica la locandina