ISTITUTO

Il Pontificio Istituto Teologico “Giovanni Paolo II” per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia è stato fondato con la Lettera Apostolica in forma di Motu Proprio del Sommo Pontefice Francesco Summa familiae cura del 8 sett. 2017.
Tale Istituto succede, sostituendolo, al Pontificio Istituto “Giovanni Paolo II” per Studi su Matrimonio e Famiglia, stabilito dalla Costituzione Apostolica Magnum Matrimonii Sacramentum del 7 ott. 1982.

In data 11 luglio 2019, la Congregazione per l’Educazione Cattolica ha approvato gli Statuti del Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II nonché l’Ordinamento degli Studi.

L’Istituto si articola in una Sede centrale a Roma, in sei Sezioni estere negli Stati Uniti (Washington D.C.), in Messico (México D.F., Guadalajara e Monterrey), in Spagna (Valencia, Madrid, Murcia e Alcalá), in Brasile (Salvador), in Benin (Cotonou), in India (Changanacherry, Kerala) ed Centri associati in Libano (Beirut) e nelle Filippine (Bacolod).

L’Istituto nel mondo

 

“La lungimirante intuizione di San Giovanni Paolo II, che ha fortemente voluto questa istituzione accademica, oggi può essere ancora meglio riconosciuta e apprezzata nella sua fecondità e attualità. Il suo sapiente discernimento dei segni dei tempi ha restituito con vigore all’attenzione della Chiesa, e della stessa società umana, la profondità e la delicatezza dei legami che vengono generati a partire dall’alleanza coniugale dell’uomo e della donna. Lo sviluppo che l’Istituto ha avuto nei cinque continenti conferma la validità e il senso della forma “cattolica” del suo programma. La vitalità di questo progetto, che ha generato una istituzione di così alto profilo, incoraggia a sviluppare ulteriori iniziative di colloquio e di scambio con tutte le istituzioni accademiche, anche appartenenti ad aree religiose e culturali diverse, che sono oggi impegnate a riflettere su questa delicatissima frontiera dell’umano.”

PAPA FRANCESCO, Discorso alla comunità accademica dell’Istituto, 27 ottobre 2016